Energialab.it
  I software Labelab
  Labelab
  Informazioni

 5 - LA COGENERAZIONE DA BIOMASSE - ASPETTI TECNICI ED ECONOMICI 

28/04/2006
Chi l’ha detto che lo sfruttamento energetico delle biomasse non è conveniente, almeno dal punto di vista strettamente economico? Chi l’ha detto che salute del pianeta e ritorno economico non possono mai andare d’accordo?
Da quando, con il protocollo di Kyoto, la necessità di ricorrere a fonti alternative per soddisfare la crescente fame di energia del mondo sviluppato si è fatta più pressante, le fonti rinnovabili in genere sono state oggetto di numerosi studi volti a chiarire le loro reali prospettive di sviluppo. Ci si chiedeva, in particolare, se la conversione energetica di tali risorse, potesse soddisfare criteri di sostenibilità sotto tutti i punti di vista: energetico, tecnico ed economico. Al di là, ovviamente, della loro intrinseca sostenibilità dal punto di vista ecologico ed ambientale.
Per quanto riguarda le biomasse, appurato fin da subito il loro enorme potenziale energetico, i maggiori problemi si riscontrarono sul fronte della sostenibilità tecnica ed economica della conversione energetica di tali fonti di energia: scarsi rendimenti degli impianti ed elevati costi di investimento, uniti ad un sistema di incentivi poco efficace, furono la causa dell’iniziale insuccesso delle biomasse come fonte di energia. Tuttavia, da qualche anno a questa parte le cose sono notevolmente cambiate.
Il presente lavoro affronta il problema della promozione di un particolare settore legato allo sfruttamento delle biomasse a fini energetici: quello della produzione in cogenerazione di calore ed energia elettrica, previa combustione di composti organici di diversa natura. E’ questo un settore molto promettente ai fini del conseguimento degli obiettivi prefissati circa la riduzione delle emissioni di gas serra; ciò grazie ad un’intensa attività di ricerca e sperimentazione, la quale ha permesso di sviluppare tecnologie innovative in grado di ridurre il gap di rendimento che rendeva gli impianti a biomasse meno convenienti rispetto ai tradizionali impianti a combustibile fossile. Il sistema di incentivi basato sui Certificati Verdi, inoltre, ha ridotto notevolmente il peso degli elevati costi di investimento, incrementando la convenienza economica della cogenerazione da biomasse.
L’aspetto economico, che pure da un punto di vista strettamente ecologico dovrebbe rivestire un’importanza secondaria, in realtà è fondamentale. Se è vero, infatti, che per gli impianti a biomassa, in virtù dei favorevoli effetti di natura ambientale (ma anche sociale occupazionale) prodotti, sarebbe giustificabile una gestione anche in passivo da parte del soggetto pubblico, è anche vero che un massiccio ingresso di tali fonti sul mercato dell’energia, non può avvenire senza il consistente apporto di investitori privati. I quali, al di là delle esternalità positive prodotte, puntano ovviamente ad un certo ritorno economico.

Link: /Downloads/Schede/FontiRinnovabiliEBiomasse05.pdf



  energialab ricorda:

La disciplina delle terre e rocce da scavo Le modalità per una corretta gestione con appendice normativa nazionale e regionale  di L.COLLINA e M.SUNSERI Irnerio Edizioni
 Cerca nel sito
  Vai
Translate this page
 Menu navigazione
Precedente
Successivo
 Stampa
 Aggiungi ai preferiti
 Invia ad un amico
 Segnala un errore
 
 
energialab.it è un progetto di Labelab Srl, visita anche www.rifiutilab.it e www.acqualab.it!
 
 
© 2003- Copyright Labelab Srl (P.IVA:02151361207) - Tutti i diritti riservati