Energialab.it
  I software Labelab
  Labelab
  Informazioni

 6 - VALUTAZIONI ECONOMICHE IN MERITO ALL'IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI COGENERAZIONE 

29/04/2006
La cogenerazione da biomasse, ossia la contestuale produzione di energia elettrica ed energia termica dalla degradazione termica della biomassa, è fra tutti i sistemi di conversione energetica delle biomasse, quello che offre le maggiori prospettive di sviluppo e l’ampio spazio ad essa riservato, sia a livello normativo che bibliografico, ne è una testimonianza inequivocabile.
Tra tutti i campi di applicazione, però, ne esiste uno in particolare in cui i vantaggi di questa tecnologia sono più evidenti che in altri: trattasi dello sfruttamento a fini cogenerativi dei residui del ciclo produttivo delle industrie di trasformazione del legno. Tali vantaggi possono essere distinti in:
  • Vantaggi propri di tutte le fonti rinnovabili:
    • Sostenibilità ambientale;
    • Sicurezza nell'approvvigionamento;
    • Minore dipendenza dall'estero;
    • Diversificazione delle fonti energetiche;
  • Vantaggi propri delle biomasse:
    • Bilancio zero di emissioni di anidride carbonica;
    • Ampia disponibilità sul territorio;
    • Possibilità di sfruttamento di residui difficili e onerosi da smaltire;
  • Vantaggi propri della cogenerazione:
    • Possibilità di combinare produzione di energia elettrica e calore;
  • Vantaggi propri della cogenerazione in ambito industriale:
    • Biomassa concentrata in loco:
      • Costi di trasporto nulli;
      • Costi della materia prima nulli;
    • Materiale molto secco (umidità compresa tra il 10 e il 14 per cento).
Circa i vantaggi propri delle biomasse e della cogenerazione da biomasse, la bibliografia è ricca di esempi; in questa sede, invece, meritano un cenno particolare i vantaggi propri della cogenerazione in ambito industriale. Risulta evidente, infatti, che la possibilità di sfruttare i residui del ciclo produttivo per alimentare un impianto di cogenerazione a biomasse, non è solamente in grado di assicurare ad un’azienda l’autosufficienza energetica, ma individua anche una valida alternativa allo smaltimento degli stessi. In altre parole vi è la possibilità di trasformare delle voci di costo (spese di approvvigionamento energetico e spese di smaltimento rifiuti) in voci di profitto, o meglio mancate spese (che poi è più o meno la stessa cosa). Tra l’altro la biomassa ligno-cellulosica di risulta dal ciclo produttivo delle industrie del comparto legno, è caratterizzata da un’elevata omogeneità ed una bassa umidità, con conseguenti vantaggi rispettivamente dal punto di vista della taratura dell’impianto e del potere calorifico della biomassa stessa. In più questa è concentrata nello stesso luogo in cui verrà poi bruciata, senza necessità di dover sostenere onerose spese di trasporto le quali, in virtù della bassa massa volumica del materiale in questione, inciderebbero in maniera rilevante sulla convenienza economica dell’interno impianto.
Il problema, fino ad ora, è stato che l’interesse dei ricercatori si è concentrato esclusivamente sugli impianti di grossa taglia per i quali, comunque, in più di un’occasione è stata dimostrata la loro sostenibilità dal punto di vista tecnico, energetico, economico ed ambientale. Nulla è stato fatto, invece, per quelli di piccola taglia, cioè quelli adatti per le piccole e medie imprese, che rappresentano la stragrande maggioranza nel panorama italiano delle industrie di trasformazione del legno. Da qui la necessità di indagare sulle possibilità offerte dalla tecnologia e dai nuovi strumenti statali di promozione delle fonti rinnovabili, circa la possibilità di implementare in modo economicamente conveniente un impianto di cogenerazione a biomasse anche in una piccola azienda campione del comparto legno.

Link: /Downloads/Schede/FontiRinnovabiliEBiomasse06.pdf



  energialab ricorda:

LabeBlog, Conversazioni Sostenibili nel blog di Labelab
 Cerca nel sito
  Vai
Translate this page
 Menu navigazione
Precedente
Successivo
 Stampa
 Aggiungi ai preferiti
 Invia ad un amico
 Segnala un errore
 
 
energialab.it è un progetto di Labelab Srl, visita anche www.rifiutilab.it e www.acqualab.it!
 
 
© 2003- Copyright Labelab Srl (P.IVA:02151361207) - Tutti i diritti riservati